Skip navigation

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/20.500.12128/5416
Title: Una fine mancata - innovazione o imperfezione?
Authors: Chmiel, Aneta
Keywords: semantic indeterminacy; Italian poetry; Teofil Folengo
Issue Date: 2006
Citation: Romanica Silesiana, No 1 (2006), s. 92-98
Abstract: I testi letterari, come si sa, hanno lo scopo di trasmettere esteticamente qualche messaggio, ma nello stesso tempo testimoniano dei limiti dell’esprimersi in modo totale e compiuto. Il concetto di ineffabilità è assai vasto e provoca diverse connotazioni di tipo: l’impossibilità di conoscere, il vuoto, il silenzio, il nulla, l’apertura, l’infinito, il mistero. Queste nozioni, anche se simili non sono sinonimiche. Esse, a loro volta svolgono diverse funzioni, rivelano quello che è difficile o impossibile da verbalizzare, creano l’idea della parola insufficiente e, finalmente, costituiscono una specie di codice del nascosto. I limiti sono determinati dai meccanismi linguistici, ma a volte risultano dall’intenzione e dalle scelte consapevoli degli scrittori. Capita anche che i contenuti espressi in un’opera letteraria trasmettano chiaramente la volontà degli scrittori di tacere o di mettere in dubbio alcune informazioni pericolose, incerte, ambigue. Quali fattori decidono delle possibilità e dei limiti della facoltà di esprimersi? Qual è il rapporto tra il dire e il non dire? Ci sono domande che si pongono dopo la lettura delle opere che, anche se compiute, sono state prive appositamente di loro scioglimento senza cui funzionano in quanto struttura, non funzionando in quanto contenuto. A tali opere possiamo includere le opere con la fine aperta, cioè con la fine non espressa esplicitamente, ma solo suggerita.
URI: http://hdl.handle.net/20.500.12128/5416
ISSN: 1898-2433
Appears in Collections:Artykuły (W.Fil.)

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
Chmiel_Una_fine_mancata.pdf347,14 kBAdobe PDFView/Open
Show full item record


Uznanie autorstwa - użycie niekomercyjne, bez utworów zależnych 3.0 Polska Creative Commons License Creative Commons